Approfondimenti

  • Agenda 2030

L’Agenda 2030 è un piano sottoscritto nel 2015 da ben 193 paesi membri delle Nazioni Unite che fissa al suo interno 17 Obiettivi strategici (SDGs) e 169 target programmatici monitorati da centinaia di indicatori che aiutano a comprendere l’andamento del Piano e il raggiungimento degli obiettivi al 2030 su scala globale.

Lo scopo dell’Agenda 2030 è quello di affrontare in maniera integrata ed equilibrata le tre dimensioni dello sviluppo sostenibile, ovvero quella economica, sociale ed ecologica.

Sono 3 gli obiettivi all’interno dell’Agenda 2030 dedicati alla lotta al cambiamento climatico e alla tutela dell’ambiente: il numero 7, 11 e 13 rispettivamente su Energia Pulita, Città e Comunità Sostenibili e Lotta ai Cambiamenti Climatici.

 

  • Goal 7: Energia pulita e Accessibile

Assicurare a tutti l’accesso a sistemi di energia economici, affidabili, sostenibili e moderni

Il punto 7 dell’Agenda 2030 affronta i vari problemi legati alla povertà energetica e dunque alla possibilità da parte di tutte le persone del pianeta di poter accedere a servizi energetici affidabili, moderni, e a prezzi accessibili. Un obiettivo raggiungibile solo grazie a seri investimenti nelle fonti rinnovabili e nell’efficienza energetica a livello globale. Obiettivi, secondo l’Agenda, da raggiungere in un clima di cooperazione e mutuo-aiuto a livello internazionale, nel quale i paesi maggiormente industrializzati devono mettere a disposizione dei paesi in via di sviluppo le proprie tecnologie e competenze.

 

  • Goal 11: Città e Comunità Sostenibili

Rendere le città e gli insediamenti umani inclusivi, sicuri, duraturi e sostenibili

Ripensare le città rendendole luoghi più sostenibili vuol dire affrontare in maniera trasversale sfide di tipo sociale, economico e ambientale. Il 2030 viene individuato come data nella quale raggiungere una riduzione dell’impatto ambientale delle città, in particolare rispetto alla gestione dei rifiuti e all’inquinamento dell’aria. Inoltre, sarà necessario predisporre maggiori spazi verdi rendendoli accessibili ed inclusivi, e sarà fondamentale attivare dei piani di mitigazione e adattamento ai cambiamenti climatici. Il Goal prevede che entro il 2030 venga fornito un sistema di trasporto sicuro, accessibile e sostenibili per tutti e tutte, migliorando la sicurezza stradale e in particolare ampliando il servizio di trasporto pubblico. Rispetto all’edilizia, infine, sempre entro il 2030, si mira a garantire a tutti e tutte l’accesso ad un alloggio e servizi di base adeguati, sicuri e convenienti, fino all’eliminazione delle baraccopoli.

 

  • Goal 13: Lotta ai Cambiamenti climatici

Promuovere azioni, a tutti i livelli, per combattere i cambiamenti climatici

Sono molteplici le azioni da intraprendere per fronteggiare il cambiamento climatico. Da un lato devono cercare di migliorare le capacità di adattamento ai rischi legati al cambiamento del clima e agli eventi climatici estremi, lavorando sulla capacità di resilienza delle comunità; dall’altro è necessario mettere in campo politiche e strategie che ne possano contrastare il peggioramento. Su questo particolare punto, ovvero sulle azioni necessarie a mitigare il cambiamento climatico, l’Agenda rimanda la loro individuazione e attuazione alla Conferenza Quadro delle Nazioni Unite sui Cambiamenti Climatici (COP) anche con la richiesta di creare un Fondo verde che finanzi la transizione ecologica che funga da supporto soprattutto per i paesi meno sviluppati.

www.lifeclimaction.eu